BLOG di Luciano Testi

Giovedý 21 Febbraio 2008

Spettacolo gratis

Questa notte, quella del 21-feb-2008 ci sarà un’eclisse totale di luna, cioè il sole, la terra e la luna saranno allineati nell’ordine scritto, di conseguenza all’ombra della terra, la luna si vedrà di colore rossiccio anziché del suo giallino pallido.
Bene, lo spettacolo vale la pena guardarlo, nubi permettendo perché inizia alle 01:42 e termina alle 07:15, ma il fenomeno si potrà gustare in pieno solo per 51 minuti, quindi, se durante la notte dovete andare in bagno, aprite la finestra non solo per un banale motivo o andate sul balcone e mentre prendete una boccata d’aria date un’occhiata alla luna, lo spettacolo è gratis.

Quando l’uomo credeva che i segni della natura fossero forieri di sfortune, una luna che cambia colore durante il sonno diventando più scura, gettava delle ombre che non predicevano nulla di buono ed erano utilizzate per giustificare le avversità cui si andrà incontro.
Non crediate che ai nostri giorni sia cambiato molto, perché l’uomo civilizzato che elegge i suoi capi liberamente, è da loro tenuto al guinzaglio con il caro vita, raccontando che tutto ha origine per colpa dell’oro nero, quando invece esiste anche il sole gratuitamente.

Qualcuno mi spiega perché siamo rimasti così indietro pur essendo così avanti?
Per fortuna ogni tanto si guarda la luna rossa.

Martedý 19 Febbraio 2008

Seduzione

Non è facile parlare di seduzione senza cadere in frasi fatte o luoghi comuni, ma questo termine mi sovviene pensando a come deve aver fatto una ex modella di successo ad essere arrivata alla conquista dell’uomo idealmente più potente e aitante che poteva sognare. Parlo della Signora Carla Bruni, avrei dovuto dire Signora Sarkozy, ma pare di dire un nome russo e di rendere difficile dire di chi si parla, perché lei è certamente molto più conosciuta di lui e da molti anni, almeno in Italia, e forse in questo sta parte del suo fascino, ammesso che contribuisce a rendere una vip più seducente.
Ebbene, penso che ne il successo personale nel mondo del lavoro o l’appartenenza ad una famiglia borghese, le servono per sedurre, pensate che sarebbe stato sufficiente con personaggi del calibro di Mick Jagger, Eric Clapton, Donald Trump e Vincent Perez? Lei è un’arma letale, tanto provocante risulta essere quanto fredda è, la sua seduzione sarebbe da provare ancor prima di volerla, in questo mondo che ti guarda come se volesse dirti che non è nato ieri, dove lo spazio per certe cose è relegato in cantina e quando riappaiono occorrono le istruzioni d’uso, è bello vedere gli sprazzi di notizie pensate, anzi, provocate da fugaci apparizioni. Scusate, temo che il post dia troppo spazio all’invidia e qui terminerà.

Venerdý 15 Febbraio 2008

Acquisti faraonici con i petrodollari


C’è un blog che segue gli acquisti faraonici del principe saudita Waleed Bin Talal perché sarà il primo proprietario privato di un AIRBUS A380 che normalmente può trasportare 520 persone, ma dopo le sue personalizzazioni, forse solo 50.
Sembra che il gioiellino sia costato 300 milioni di dollari, modifiche comprese, ma una recente richiesta, che ha fatto un po’ parlare di sé, gli costerà ben 58 milioni di dollari in più, e consiste nel far riverniciare l’aereo con una patina d’oro, che ai prezzi attuali se sarà di 50 micron gli consentirebbe di trattare oltre 1000 metri quadri compresa la manodopera. Sarà pronto tra un paio di anni.
Mi vengono spontanee alcune considerazioni tecniche:

  • Ma con un rivestimento metallico le comunicazioni tra l’aereo in volo e la terra saranno in difficoltà o no?
  • Di certo non è come placcare in oro un rubinetto di casa (non fatevi idee, da me sono in ottone cromati), per cui il trattamento sarà abbastanza complesso e delicato, ma soprattutto io avrei paura che durante il volo si stacchi nelle zone dove c’è maggiore pressione aerodinamica e non lo farei mai fare, ma di certo la vanità del principe saudita, è molto più forte.
  • Di sicuro quando atterra in un aeroporto sarà un’attrazione incredibile vederlo apparire, sembrerà di sognare, a me pareva già molto la pistola tutta in oro dell’agente 007 James Bond.
  • Ma anche quando è in volo, quel rivestimento metallico dovrebbe conferirgli una visibilità eccezionale sugli schermi radar, il contrario della filosofia degli aerei militari, e non è detto che quando è in volo ne abbia un paio di scorta a fargli compagnia.

A parte il diritto di spendere il suo denaro dove vuole, anche se avendo già un Boeing 747-400 poteva farne a meno, rimane la consolazione si sapere che almeno questi petrodollari non hanno armato le braccia di teste calde, come quelle di terroristi o nazioni bellicose.